Scrum: che cos’è

Scrum è un framework leggero che aiuta persone, team ed organizzazioni a generare valore attraverso soluzioni adattive per problemi complessi: è semplice e volutamente incompleto in quanto non fornisce istruzioni dettagliate

Scrum si basa sull’empirismo e il pensiero Lean e utilizza un approccio iterativo e incrementale per ottimizzare la predittività e controllare il rischio. Il framework coinvolge gruppi di persone che, collettivamente, dispongono di tutte le competenze ed esperienze per eseguire il lavoro o che al bisogno le sappiano condividere e acquisire.

capire scrum: le basi del framework

Capire Scrum

La soluzione ai grandi problemi non è mai facile da trovare. L’approccio più comune è quello di provare sempre una soluzione diversa e ogni volta che non funziona, provarne un’altra. Scrum usa questo approccio come un modello ripetibile e definisce solo gli step e le responsabilità essenziali.

In breve, Scrum richiede uno Scrum Master per favorire un ambiente in cui:

  1. Un Product Owner ordina il lavoro, relativo ad un problema complesso, in un Product Backlog.
  2. Lo Scrum Team trasforma una parte del lavoro in un Increment (pietra miliare verso il Product Goal) di valore durante uno Sprint.
  3. Lo Scrum Team e gli stakeholders ispezionano i risultati ed adattano il lavoro per lo Sprint successivo.
  4. Si ricomincia dall’inizio

In scrum, un singolo ciclo di queste azioni è chiamato Sprint e la sua durata è un mese o meno.

In tutto questo processo, lo Scrum Master agisce come team coach e agente del cambiamento.

I Developers usano una Definition of Done (descrizione formale dello stato dell’Increment, quando questo soddisfa le metriche di qualità richieste per il prodotto) per descrivere il risultato finale: non appena la soluzione coincide con la definizione di done, viene creato un altro Increment. Il Product Owner, intanto, guida lo sviluppo del prodotto verso il Product Goal. Per migliorare il focus dello scrum team, seleziona uno sprint goal e crea uno sprint backlog adeguato.

Oltre al focus, ci sono altri 4 diversi valori in Scrum: Impegno, Apertura, Rispetto e Coraggio

Usare Scrum

Uno sprint parte con lo Sprint Planning, durante il quale lo Scrum Team seleziona lo Sprint Goal e crea lo Sprint Backlog. Ogni giorno, gli sviluppatori dello scrum team si incontrano per 15 minuti per il Daily Scrum e monitorano i progressi verso lo sprint goal.

Nella Sprint Review alla fine dello sprint, lo Scrum team si confronta con gli stakeholder e gli utenti finali sull’ultimo Increment. Discutono dei possibili cambiamenti futuri e miglioramenti del prodotto. Alla fine, nella Sprint Retrospective, lo scrum team identifica delle aree di cambiamento per migliorare la collaborazione e consegnare delle versioni del prodotto di valore.

Durante tutto lo sprint, lo Scrum Master facilita la collaborazione all’interno dello scrum team e anche con altri team qualora fosse necessario. Questo aiuta l’aumento della produttività e dell’efficienza. Inizialmente, lo scrum master facilita anche la selezione del product goal, preferibilmente in un kick-off workshop

L’uso di scrum nei team

Quando necessario, durante lo sprint, lo scrum master facilita il cambiamento nell’organizzazione in modo da rimuovere quanti più ostacoli possibili per lo scrum team. È dovere di ogni manager supportare lo scrum master nella gestione del cambiamento, in modo da avere più velocemente prodotti migliori. Il tempo è cruciale.

Lo Scrum Team dovrebbe avere esperienza nell’utilizzo di Scrum, ma se così non  fosse, dovrebbe fare affidamento ad un coach con esperienza, come ad esempio un Professional Scrum Master. Per avere successo con Scrum e con gli Scrum team, la formazione è essenziale, indipendentemente dal livello di esperienza. Ogni sviluppo di un prodotto dovrebbe partire con un kick off facilitato da uno Scrum Master altamente qualificato insieme allo Scrum Team, il management, gli stakeholder e gli utenti. Se nessuno vuole partecipare al kick-off, non sviluppare il prodotto potrebbe essere la scelta migliore.

A che cosa dovrebbe quindi assomigliare uno Scrum Product? La guida Scrum lo definisce come

[…]un veicolo per fornire valore. Ha dei chiari contorni, degli stakeholder identificati, degli utenti o dei clienti ben definiti. Un prodotto può essere un servizio, un prodotto fisico o qualcosa di più astratto”

Uno Scrum Product potrebbe essere un ERP, un dispositivo medico, un internet shop, delle manopole per i finestrini e molto altro e viene usato nelle scuole anche per i piccoli gruppi di lavoro.

Scopri i percorsi di formazione e certificazione dedicati al framework Scrum.

Fonte:

Scrumguides.org. 2021. Scrum Guide | Scrum Guides. [online] Disponibile su: https://scrumguides.org/scrum-guide.html [Ultimo accesso 13 September 2021].