Sei aspetti di cui tenere conto per la tua Digital Transformation

La Digital Transformation è la conseguenza principale della quarta rivoluzione industriale (o Industria 4.0): è cioè quel processo per cui le aziende “digitalizzano” la quasi totalità delle attività. Se ne si sente parlare ormai da anni, tanto che molte imprese sentono il bisogno e la consapevolezza di dover intraprendere un percorso di modernizzazione delle infrastrutture IT. Ma rinnovare l’ambiente IT non basta. La trasformazione digitale è un processo che pretende molto di più che la sola innovazione tecnologica: è un cambiamento che può scuotere le basi di un’azienda.

Un processo così innovativo, completo e complesso, quasi da essere considerato “disruption”, richiede anche un profondo cambiamento nel mindset aziendale. Non è solamente un inserimento delle tecnologie nel processo lavorativo: implica la riprogettazione dei processi aziendali e va accompagnata da un percorso di Change Management per vincere la resistenza al cambiamento.

Digital Transformation

Vediamo quali sono gli elementi di base che permettono ad un’azienda di poter implementare un processo di Digital Transformation.

  1. Metodologia Agile: perchè la Digital Trasformation passa soprattutto dall’ICT. In modo specifico, il framework Scrum e la metodologia DevOps sono le guide che ogni team IT dovrebbe conoscere e saper applicare nel processo di sviluppo di un software. L’applicazione corretta delle metodologie permette la riduzione dei costi e dei tempi di sviluppo del software e ne aumenta la qualità.
  2. La Formazione Specifica: la Digital Transformation ha messo ancora più in evidenza il competence gap – l’assenza di risorse dotate di competenze adeguate per svolgere un determinato lavoro. Le tecnologie ci sono e funzionano, ma mancano le persone che le sappiano utilizzare ed ottimizzare. Esistono tre strumenti principali che promuovono la formazione di dipendenti e manager sulle tecnologie abilitanti dell’industria 4.0: il credito d’imposta, il Fondo Nuove Competenze e l’avviso 1/2021 Innovazione di Fondimpresa.
  3. Ottimizzazione delle risorse: l’idea è quella di “fare” di più con meno risorse più qualificate. I sistemi automatizzati e in primis le logiche dell’Internet of Things e delle infrastrutture cloud, abbracciano questa filosofia e possono aiutare la tua azienda a risparmiare tempo e risorse.
  4. Orientamento agli obiettivi: prima di implementare la trasformazione è necessario decidere perché, come, in quale tempistica e in quale misura si vuole affrontare una trasformazione di questa portata, in modo da poter ancorare il processo di Digital Transformation a degli indicatori di performance (KPI): saranno questi i numeri da non perdere di vista per restare focalizzati sugli obiettivi.
  5. Change Management: in un processo di trasformazione così evidente non si può ignorare l’importanza di un approccio trasversale che tenga conto dell’impatto del cambiamento 4.0 all’interno del processo organizzativo dell’azienda: introdurre le tecnologie senza trasformare abitudini e processi delle persone può rivelarsi uno spreco economico e di tempo, soprattutto nelle aziende in cui la resistenza al cambiamento è molto forte. Diventa quindi fondamentale gestire efficacemente l’introduzione e il processo di comunicazione della digital trasformation con un’efficace gestione del cambiamento.
  6. Data Analysis: la digital trasformation porta con sé l’idea che i dati siano ovunque e che qualunque azione sia traducibile in flusso di dati. Questo permette alle aziende di avere un’overview approfondita e in tempo reale delle proprie attività e operazioni. Ma non solo: con il supporto di data mining, machine learning e analisi predittive, è possibile cogliere in modo proattivo le opportunità, ridurre i costi e innovare.

È quindi chiaro come la Trasformazione Digitale sia un processo e che i suoi benefici non sono solo le tecnologie, ma dipendono soprattutto da come vengono integrate tra di loro e nella cultura aziendale stessa.

Digital Transformation - infografica